spazio B.E.S.

  Visualizza anteprima e stampa o salva queste informazioni
In questa sezione del sito sono raccolte tutte le informazioni, la modulistica e la documentazione concernenti gli alunni con Bisogni Educativi Speciali (B.E.S.). La prima scheda è uno spazio dedicato alle Famiglie con strumenti e documenti che l’Istituto ha ritenuto di pubblicare perchè di particolare interesse per le famiglie di alunni con B.E.S.; la seconda scheda riporta il Protocollo di Accoglienza per l’inclusione approvato dal Collegio dei Docenti; in fine la terza e la quarta scheda (Adempimenti e Modulistica) sono riservate al personale docente il quale troverà raccolte tutte le informazioni sugli adempimenti richiesti dal Dirigente Scolastico e la relativa modulistica da utilizzare nonchè le buone prassi da adottare nella scuola primaria e Secondaria di i grado.

per le FAMIGLIE

 

STRUTTURE ACCREDITATE PER DIAGNOSI E CERTIFICAZIONE DEI D.S.A.

E’ annualmente pubblicato sul BUR Marche l’elenco dei strutture pubbliche e private accreditate all’erogazione di servizi nell’ambito e per conto del Servizio Sanitario Nazionale; di seguito si pubblica l’ultimo elenco disponibile:

LR_20_2000_Strutture_accreditate_2016

 

Ad ogni buon conto, qualora il file sopra riportato non sia ancora aggiornato, si pubblicano di seguito:

 

  • la pagina del sito istituzionale della Regione Marche dove è disponibile un utile strumento di ricerca delle srtrutture, con filtri per Comune, tipo e livello di accreditamento (strumento di ricerca consigliato): http://salute.regione.marche.it/dspc/StrAccr.aspx

 

ALTRI DOCUMENTI UTILI PER LE FAMIGLIE

Attività_di_aiuto_per_compiti_2017-2018

Scuola e Ipoacusia consigli per l’intervento ambientale

Diversi da chi – Raccomandazioni per l’integrazione degli alunni stranieri e per l’intercultura

Linee_di_indirizzo_per_favorire_lo_studio_dei_ragazzi_adottati

I prerequisiti all’accesso alla lingua scritta

Elenco dei siti internet dove trovare utili strumenti per l’apprendimento dell’Italiano L2

INFORMAZIONI – Centri Aggregazione e Ludoteche – 2015-2016

ELENCO ED ORARI – Centri Aggregazione e Ludoteche – 2015-2016

Nota-2563-del-22-novembre-2013-strumenti-di-intervento-alunni-bes-a-s-2013-2014-chiarimenti

Linee_guida_integrazione_alunni_stranieri

Accordo_di_programma_per_l_integrazione_scolastica_degli_alunni_disabili

LEGGE_REGIONALE_19_novembre_2012_n.32

Protocollo accoglienza

 

Il Protocollo di Accoglienza per l’Inclusioneè un documento che nasce dall’esigenza d’informazione relativa all’integrazione degli alunni con bisogni educativi speciali all’interno del nostro Istituto Comprensivo. Viene elaborato dalle funzioni strumentali “Integrazione e agio scolastico” e successivamente deliberato dal Collegio Docenti e annesso al PTOF.

Contiene criteri, principi e indicazioni riguardanti le procedure e le pratiche per una ottimale inclusione degli alunni BES, traccia le fasi dell’accoglienza, definisce compiti e ruoli delle figure operanti all’interno dell’istituzione scolastica. I destinatari dell’intervento a favore dell’inclusione scolastica sono tutti coloro che presentano Bisogni Educativi Speciali (BES) comprendenti i disabili, gli alunni con disturbi evolutivi specifici, i soggetti con svantaggio socio-economico e linguistico-culturale.

Il protocollo costituisce uno strumento di lavoro e pertanto viene integrato e rivisto periodicamente sulla base delle esperienze realizzate.

L’adozione di un Protocollo di Accoglienza per l’Inclusione consente di attuare in modo operativo le indicazioni stabilite dalla legislazione vigente, in particolare la Legge Quadro 104 del 1992, la legge 170/2010, la Direttiva del 27/12/2012 e successiva C.M. 8 del 6 marzo 2013 e l’Accordo di Programma per l’integrazione degli Alunni Disabili nella scuola della Provincia di Ancona.

Il Protocollo di Accoglienza per l’Inclusione rivolto agli alunni con bisogni educativi speciali si propone di:

  • definire pratiche condivise tra tutto il personale all’interno della scuola;
  • condividere la modulistica relativa agli alunni con BES;
  • facilitare l’inserimento a scuola degli alunni nelle fasi di passaggio da un ordine di scuola all’altro;
  • favorire un clima di inclusione;
  • promuovere qualsiasi iniziativa di comunicazione e di collaborazione tra scuola ed Enti territoriali coinvolti (Comune, Provincia, Servizi sociali e sanitari, enti accreditati).

Il Protocollo di Accoglienza per l’Inclusione delinea prassi condivise di carattere:

  • amministrativo e burocratico (documentazione necessaria);
  • comunicativo e relazionale (prima conoscenza);
  • educativo – didattico ( assegnazione alla classe, accoglienza, coinvolgimento dei genitori e del team docente);
  • sociale (collaborazione della scuola con il territorio per la stesura del Piano Educativo Individualizzato).

LE FINALITÀ DEL PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA

spazio_bes-1

MODALITÀ DI ATTUAZIONE – Alunni con BES

spazio_bes-2

FASI ATTIVITÀ PERSONE COINVOLTE TEMPI MODULISTICA
ORIENTAMENTO

ISCRIZIONE

Nell’ambito dei percorsi di continuità la famiglia dell’alunno può visitare la scuola ed avere un primo contatto conoscitivo. La famiglia procede con l’iscrizione.

La famiglia e la scuola di provenienza dovranno far pervenire alla segreteria della futura scuola tutta la documentazione relativa all’alunno.

 

Famiglia

Scuola di provenienza

Segreteria della futura scuola

Entro il termine stabilito da norme ministeriali Certificato di individuazione di handicap.

Diagnosi Funzionale.

Certificazione di DSE (disturbo specifico evolutivo).

 

PRE-CONOSCENZA E CONTATTI CON LA SCUOLA DI PROVENIENZA (PERCORSI DI CONTINUITÀ) Si organizzano attività e incontri di continuità funzionali alla reciproca conoscenza tra alunni e futura scuola (personale, strutture e attività, ecc.) Alunni

Docenti della scuola di provenienza

Docenti della futura scuola

Entro la fine dell’anno scolastico in corso

(entro febbraio per la scuola secondaria di primo grado).

PRESENTAZIONE AI DOCENTI E COINVOLGIMENTO DELLA FAMIGLIA Presentazione dell’alunno:

-scambio di informazioni tra docenti di ordine di scuola diversi;

-scambio di informazioni tra docenti e genitori dell’alunno.

 

Docenti della scuola di provenienza

Docenti della futura scuola

Genitori dell’alunno

Settembre
ACCOGLIENZA Durante i primi giorni di scuola vengono predisposte una serie di attività rivolte a tutte le prime classi, finalizzate ad un positivo inserimento nella nuova scuola. Docenti curricolari

Docenti di sostegno

Educatori scolastici

Settembre (primaria, secondaria di primo grado).

Settembre-

Ottobre (infanzia).

INSERIMENTO OSSERVAZIONE CONOSCENZA Osservazione dell’alunno per verificare le competenze possedute rispetto alle varie aree, i punti di forza e i punti di debolezza. Docenti curricolari

Docenti di sostegno

Educatori scolastici

Settembre-novembre
SEGNALAZIONE DI ALUNNI CON BES -Segnalazione alla famiglia di problematiche emerse in ambito scolastico.

-Eventuale richiesta di approfondimento specialistico.

Docenti curricolari, famiglie, enti accreditati o specialisti in base al tipo di bisogno emerso. Tempi necessari in base ai casi. Modulo di nuova segnalazione BES.

 

COLLABORAZIONE TRA SCUOLA, FAMIGLIA ED ENTI COMPETENTI PER LA PREDISPOSIZIONE DI PERCORSI INDIVIDUALIZZATI Tutte le figure coinvolte nel processo di formazione ed integrazione, ognuno nella propria specificità di ruolo e funzione, si incontrano per redigere i vari documenti di programmazione previsti dalla legge. Famiglie, docenti curricolari e professionisti specifici se coinvolti nel caso (docenti di sostegno, assistenti sociali, AEC, istituti pubblici, centri privati accreditati). Entro la fine di Novembre Entro il mese di novembre:

 

PEI (alunni H);

PDP (alunni DSA);

PP (alunni BES altri).

VERIFICHE E VALUTAZIONE Verifica finale (se necessaria anche intermedia) delle attività pianificate nei documenti di programmazione. Famiglie, docenti curricolari e professionisti specifici se coinvolti nel caso (docenti di sostegno, assistenti sociali, AEC, istituti pubblici, centri privati accreditati). Entro la fine dell’anno scolastico in corso. Verifica finale PEI, relazione finale di classe (infanzia e primaria), relazione finale del consiglio di classe (secondaria).
EVENTUALE ATTIVAZIONE O CONFERMA DI ASSISTENZA EDUCATIVA PER GLI ALUNNI H La scuola, sentita la famiglia e i servizi competenti, fa richiesta di prima attivazione o rinnovo dell’intervento educativo scolastico. Genitori dell’alunno

Docenti di sostegno

Servizi sociali del comune

Per confermare le ore in continuità: entro la fine di maggio

per attivare una nuova assistenza educativa: entro giugno

Modulo richiesta di attivazione o conferma assistenza educativa.
GLI: GRUPPO DI LAVORO PER L’INCLUSIONE -Raccolta e coordinamento delle proposte formulate dai GLHO

-analisi delle criticità e dei punti di forza degli interventi di inclusione scolastica operati nell’ anno trascorso e proposte di miglioramento del livello di inclusività per il successivo anno scolastico

-approvazione della proposta di PAI

Scuola (dirigente scolastico, docenti curricolari di ogni ordine di scuola, docenti di sostegno, funzioni strumentali agio scolastico, rappresentanti dei genitori, rappresentanti degli enti presenti sul territorio, servizi sociali e cooperative socio- sanitarie). Due incontri annuali ( uno ad inizio anno ed uno entro la fine dell’anno scolastico) Verbali degli incontri, PAI
GLHI:

 

Incontro per condividere le informazioni relative alle varie situazioni problematiche. Docenti di sostegno dell’istituto e dirigente scolastico. Settembre
GLHO Incontri periodici, per ordini di scuola e unitari, per confrontarsi sulle varie situazioni e per condividere metodologie, strategie e progetti Docenti di sostegno. Scanditi periodicamente nel corso dell’anno scolastico. Verbali degli incontri.

PERSONE DI RIFERIMENTO PER L’INCLUSIONE DEGLI ALUNNI DISABILI

RUOLO

COMPITI

Dirigente Scolastico Gestionali, organizzativi, consultivi;

individuazione delle risorse interne ed esterne per rispondere alle esigenze di inclusione;

formazione delle classi;

assegnazione dei docenti di sostegno (sentito il Gruppo H);

rapporti con le amministrazioni locali;

presiede il Gruppo H d’istituto.

Funzione Strumentale Attua un raccordo tra gli ordii di scuola per la continuità;

Si accorda con gli Enti preposti per la compilazione dei P.E.I.;

Raccorda le diverse realtà (enti territoriali, enti di formazione, cooperative sociali, scuole, ASUR e famiglie);

Promuove l’attivazione di laboratori e progetti specifici per l’integrazione attuando il relativo monitoraggio;

Coordina la formazione dei docenti di sostegno e curricolari sui temi dell’integrazione;

Controlla la correttezza della documentazione e la relativa procedura;

Consulenza e supporto ai colleghi sulla gestione dell’alunno con bisogni educativi speciali;

Predispone la modulistica necessaria;

Promuove l’aggiornamento dell’area BES del sito dell’Istituto;

Coordina il Gruppo H e fa parte del Gruppo H d’Istituto;

Coordina il Gruppo per l’Inclusione dell’Istituto;

Redige la bozza del PAI

Docente di sostegno Partecipa alla programmazione educativa e didattica e alla valutazione degli alunni;

cura gli aspetti metodologici e didattici;

svolge un ruolo di raccordo tra la programmazione di classe e quella individualizzata dell’alunno;

tiene rapporti con la famiglia, esperti e operatori comunali;

compila il proprio registro e, insieme alle altre figure previste, il PEI;

partecipa agli organi collegiali d’Istituto (GLHI, GLHO e una rappresentanza al GLI)

Docente curricolare Accoglie l’alunno con BES nel gruppo classe e ne favorisce l’inclusione;

redige una programmazione personalizzata per alunni con BES prevedendo modalità di valutazione specifiche;

partecipa alla stesura e alla verifica del PEI, alla progettazione delle buone prassi che inserisce nella propria programmazione disciplinare;

è corresponsabile del percorso educativo e didattico dell’alunno con BES esplicitando nella propria programmazione disciplinare le azioni svolte per una didattica inclusiva;

collabora con l’educatore scolastico e l’insegnante di sostegno alla realizzazione del percorso educativo-didattico;

Incontra le famiglie degli alunni per la condivisione dei piani personalizzati (per la scuola dell’infanzia e primaria).

Docente coordinatore di classe Partecipa agli incontri con gli Enti preposti (UMEE, Bignamini) per la stesura e verifica del PEI e per l’aggiornamento delle diagnosi.

Incontra le famiglie degli alunni per la condivisione dei piani personalizzati.

AEC (ASSISTENTE EDUCATORE COMUNALE) Collabora alla stesura del PEI;

collabora con gli insegnanti per la partecipazione dell’alunno a tutte le attività scolastiche e formative;

si attiva per il potenziamento dell’autonomia, della comunicazione e della relazione;

fornisce un supporto alla didattica.

Collaboratori scolastici Se necessario, aiuta l’alunno disabile negli spostamenti interni e nei servizi;

collabora per il potenziamento dell’autonomia, della comunicazione e della relazione.

 

 

Adempimenti

 

ADEMPIMENTI INIZIO ANNO SCOLASTICO

(1) DISABILITA’: compilazione del Piano Educativo Individualizzato – PEI  (legge 104 del 1992)
L’incontro per la stesura del PEI, attraverso l’apposito modello (reperibile nello spazio BES), prevede la partecipazione di tutti gli insegnanti di classe/sezione per la scuola dell’infanzia e primaria, del coordinatore di classe per la scuola secondaria di primo grado, del docente di sostegno, della famiglia dell’alunno, dell’Istituzione Sanitaria che lo ha in carico, dell’assistente sociale, dell’assistente educatore, di professionisti privati che lavorano con il bambino e di tutti coloro che si ritiene opportuno possano contribuire al progetto.
Viene convocato dalla segreteria didattica della scuola, previo accordo con gli Istituti Sanitari,  entro il mese di novembre .

  • Il PEI cartaceo, con le firme in originale, va consegnato alla segreteria didattica, il formato file va allegato al registro elettronico nell’area “documenti per alunno”.
    Le docenti di sostegno in corso d’anno terranno aggiornato il “Diario delle attività di sostegno” formato file da allegare alla fine dell’anno scolastico al registro elettronico nell’area “documenti per alunno”.
    Entro la fine dell’anno scolastico le docenti di sostegno provvederanno a convocare un incontro per la verifica del PEI, tramite apposito modello, con le famiglie e, qualora ritenuto opportuno, con le istituzioni referenti. In questa occasione si provvederà alla compilazione del modello di verifica PEI (pubblicato nel sito, spazio BES) il cui formato cartaceo con le firme in originale, deve essere consegnato alla segreteria didattica, mentre il file va allegato al registro elettronico nell’area “documenti per alunno”.
  • Alla fine dell’anno scolastico, il docente di sostegno deve redigere una relazione sul percorso compiuto dall’alunno. Tale relazione va scritta nell’apposito spazio dedicato nel diario delle attività di sostegno che, in formato cartaceo va firmato dal docente e consegnato in segreteria didattica, in file va allegato al registro elettronico.
  • Per gli alunni che frequentano l’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado, i docenti di sostegno devono compilare la relazione esplicitando i criteri di svolgimento delle prove d’esame e consegnarla in duplice copia ai coordinatori di classe.

(2) DISTURBO SPECIFICO DI APPRENDIMENTO (DSA): redazione del Piano Didattico Personalizzato – PDP  (legge 170 del 2010)
Il PDP va redatto dal team docente compilando l’apposito modello (reperibilile nello spazio BES) e condiviso con la famiglia dell’alunno durante un incontro convocato entro il mese di novembre direttamente dai docenti di classe (per la secondaria, dal coordinatore di classe) tramite apposito modulo reperibile nello spazio BES. Il PDP deve essere firmato da tutti i soggetti coinvolti, il cartaceo con le firme in originale va consegnato alla segreteria didattica, il formato file va allegato al registro elettronico nell’area “documenti per alunno”.
In caso di nuova segnalazione il PDP va redatto entro tre mesi dalla diagnosi.

(3)  ALTRA TIPOLOGIA DI BES: redazione del Progetto Personalizzato – PP  (circolare ministeriale n.8 del 2012)
Il Progetto Personalizzato va redatto dal team docente e, attraverso l’apposito modello (reperibile nello spazio BES), condiviso con la famiglia dell’alunno durante un incontro convocato direttamente dai docenti di classe (per la secondaria dal coordinatore di classe) tramite apposito modulo reperibile nello spazio BES. Il PP deve essere firmato da tutti i soggetti coinvolti; il cartaceo con le firme in originale va consegnato alla segreteria didattica, il formato file va allegato al registro elettronico nell’area “documenti per alunno”.
In caso di alunni che manifestano bisogni educativi speciali in corso d’anno, i docenti provvederanno alla segnalazione dell’alunno tramite apposito modello (reperibile nello spazio BES) e alla compilazione e consegna in segreteria del PP redatto entro tre mesi dalla segnalazione dei docenti.

 

ADEMPIMENTI DI FINE ANNO SCOLASTICO

  • Modello di verifica finale PEI
    • Una copia cartacea con firme dei partecipanti all’incontro da consegnare in segreteria didattica il entro il mese di giugno.
    • Una copia formato file da allegare al registro elettronico nella sezione “Documenti per alunno” entro il mese di giugno.
  • Diario delle attività di sostegno
    • Una copia cartacea con la firma dell’insegnante di sostegno da consegnare in segreteria didattica il entro il mese di giugno.
    • Una copia formato file da allegare al registro elettronico nella sezione “Documenti per alunno” entro il mese di giugno.

Si ricorda agli insegnanti di sostegno che il giorno della consegna dei documenti dovranno firmare il foglio relativo alla  dichiarazione di avvenuta consegna della  documentazione sopra elencata.

 

Modulistica

 

Modulistica comune a tutti gli alunni con B.E.S. e per tutti gli ordini si scuola
Segnalazione nuovo alunno con B.E.S. Download
Buone Prassi – schema di documentazione attività didattica Download
Modulistica specifica da utilizzare per alunni H
descrizione documento uguale per tutti gli ordini di scuola specifico per scuola infanzia specifico per scuola primaria specifico per scuola secondaria
Scheda inizio a.s. di raccolta  info su alunni H/docenti sostegno/educatori Download / / /
PEI (Piano Educativo Individualizzato) / Download Download Download
VERIFICA finale PEI / Download  Download Download
convocazione genitori per stesura o verifica finale PEI  Download  / /  /
Diario delle attività di sostegno Download  / / /
Modulistica specifica da utilizzare per alunni con D.S.A.
documento  uguale per tutti gli ordini di scuola specifico per scuola primaria specifico per scuola secondaria
P.D.P. (Piano Didattico Personalizzato) / Download Download
convocazione genitori per condivisione PDP / Download Download
Modulistica da utilizzare per alunni con ALTRI B.E.S.
documento  uguale per tutti gli ordini di scuola specifico per scuola infanzia specifico per scuola primaria specifico per scuola secondaria
P.P. (Progetto Personalizzato) per alunni con altra tipologia di BES /  Download Download  Download
Convocazione genitori per condivisione Piano Personalizzato  /  /  Download  Download

 

BIBLIOTECA L2

Di seguito è pubblicato il catalogo per la consultazione dei materiali disponibili nella BIBLIOTECA L2 dell’Istituto:

Catalogo Biblioteca L2

 

BIBLIOTECA B.E.S. dell’Istituto

Di seguito sono pubblicati i cataloghi e il Regolamento per la consultazione dei materiali disponibili nella BIBLIOTECA B.E.S. dell’Istituto:

Regolamento_Biblioteca_BES

Catalogo-BES-Scuola-PRIMARIA-aggiornato-a-novembre-2013

Catalogo BES – Scuola SECONDARIA I GR. – aggiornato a novembre 2013